LA TERAPIA CHELANTE - Dr Sante Guido Zanella


Home
I metalli Tossici
Fonti di inquinamento
Sintomatologia
Terapia Chelante
Indicazioni
Informazioni per il Paziente
Risultati
News
Link




Copyright © 2005
INFORMAZIONI PER I PAZIENTI :

La fleboclisi va effettuata, dopo aver firmato il Consenso Informato, a stomaco pieno (no latte e derivati). Durante la terapia è consigliato fare un piccolo spuntino (frutta fresca e/o secca, succo di frutta) per evitare cali di glicemia che comunque viene regolarmente controllata insieme alla pressione arteriosa prima, durante e al termine della terapia.

Il Paziente dovrà comunicare al Medico eventuali disturbi insorti prima dell’inizio della infusione quali febbre, malattie da raffreddamento, dissenteria, cefalea, nausea e/o vomito.

La terapia farmacologia in corso va assunta regolarmente salvo indicazioni contrarie da parte del Medico.

L’infusione dura 2 – 3 ore durante le quali il paziente comodamente seduto in poltrona, può leggere, ascoltare musica, dormire.

Al termine della infusione il Paziente potrà tornare alle proprie attività quotidiane.

Un lieve mal di testa e senso di spossatezza sono possibili dopo le prime infusioni e sono dovute al carico tossico mobilizzato.

Dopo la prima infusione il Medico prescriverà terapia per reintegrare vitamine e minerali persi con la chelazione.